Archivio Etichette: Transizione

Scenari dopo la crescita


Scenari_dopo_la_crescita_copertina

SCENARI DOPO LA CRESCITA
di Asher Miller & Rob Hopkins
PERCHE’ GLI AMBIENTALISTI DOVREBBERO ADOTTARE UN MODELLO ECONOMICO
NON BASATO SULLA CRESCITA E LAVORARE SULLA RESILIENZA DELLA COMUNITA’

Traduzione in lingua italiana a cura di
Dario Tamburrano e Vittorio Marletto

DOWNLOAD PDF (3,4 Mb) LEGGI ONLINE SCRIBD


PREFAZIONE ALL’EDIZIONE ITALIANA
“Il nostro compito è riferire le notizie, non fabbricarle.
Quello è compito del governo”. Roger Dascombe da “V per vendetta”

Nei buoni libri di storia accanto alla descrizione cronologica degli eventi si analizzano in genere anche le usanze e i costumi di un’epoca, tutte quelle cose che gli uomini di un tempo, immersi nel loro proprio presente, vivevano come la scontata consuetudine di una quotidiana normalità e che il lettore del futuro, a sua volta immerso in un contesto storico diversamente mutato, apprende come curiosità, situazioni invidiabili o al contrario come folli o atroci assurdità.

E’ assai probabile che nei libri di storia del futuro la nostra generazione,

Scenari dopo la crescita – lettura PDF online

Vedi il profilo di Dario Tamburrano su Scribd

Post Carbon Cities

Ad Angelo Vassallo, pescatore cilentano e Sindaco di Pollica-Acciaroli, uomo innovatore e coraggioso

La presentazione pubblica di “Post Carbon Cities” si doveva tenere con Angelo Vassallo l’11 settembre 2010 ad Acciaroli nel corso dell’evento ‘U Viecchiu. Oggi Angelo non c’è più, ma le sue idee continueranno a vivere e a camminare con noi. A lui ed a tutti gli amministratori locali che operano per dare un futuro migliore alla propria comunità, dedichiamo questo testo.

copertina.Post.Carbon.Cities.small

POST CARBON CITIES
COME AFFRONTARE L’INCERTEZZA CLIMATICA ED ENERGETICA
di Daniel Lerch del Post Carbon Institute
Una guida al picco del petrolio e al riscaldamento globale
per gli amministratori locali

 

Traduzione italiana a cura di
Alina d’Amelia – Stefania Bottacin – Chiara Righele
Deborah Rim Moiso – Dario Tamburrano

 

DOWNLOAD PDF (3,6 Mb) LEGGI ONLINE ACQUISTA SCRIBD

 cc-3.0-trasp

L’edizione 2010 digitale in pdf è sotto licenza Creative Commons 3.0. Potete condividerlo e distribuirlo liberamente e a scopi non commerciali attribuendone la paternità all’autore e ai collaboratori dell’edizione italiana nelle forme e nei modi descritti in maniera dettagliata al suo interno.


 PREFAZIONE ALL’EDIZIONE ITALIANA

Verso la fine del primo decennio di questo secolo, la popolazione urbanizzata ha superato in numero quella rurale1 e, recentemente, la capacità  produttiva mondiale di greggio convenzionale ha cominciato a mostrare segni di forte instabilità  superando, forse per sempre, il suo picco storico di massima offerta2. I disastri ambientali ed economici che hanno letteralmente flagellato il 2010, gli incendi e le alluvioni con numerose decine di milioni di sfollati in Cina, Russia, Pakistan3 e Nord Europa, il versamento di milioni di barili di petrolio nel Golfo del Messico4, l’estrema volatilità  del prezzo del barile degli ultimi anni5, sono gli esempi più recenti ed eclatanti di cosa si voglia intendere per incertezza climatica ed energetica. Eventi atmosferici sempre più estremi e frequenti sono la realtà  del presente mentre, una produzione

Immagine citazioni 1

petrolifera in difficoltà  è costretta a perforazioni in zone sempre più profonde6, facendo uso di tecnologie sempre più sofisticate, soggette a costi crescenti, non sempre calcolabili, e a incidenti tecnici e situazioni geopolitiche imprevedibili.7

I sistemi naturali rispondono a leggi proprie, incompatibili con il ritmo imposto dal libero mercato e con la contabilità  fantasiosa dei modelli produttivi ed economici contemporanei che sono fonte di squilibri a tutti i livelli e di un debito, sia monetario che ambientale, crescente ed insostenibile, che sta ipotecando il nostro stesso futuro.9Appare evidente come tutte le attività  umane, e quindi anche